Contacts

Patrizia Pozzi
via Paolo Frisi 3
20129 Milano
tel-fax 02.76003912
www.patriziapozzi.it
landscape@patriziapozzi.it

Monograph

 

 


Contemporary_Landscape_01

Landscape_Design_01

 

2012
Contemporary Landscape,

a cura di Luca Molinari - Skira

 

Il paesaggio, nelle sue diverse scale e varianti, è

inteso e interpretato come risorsa attiva per il futuro.

L'azione progettuale di Patrizia Pozzi si misura

sempre e in principio con un esercizio di ricerca

e ascolto dei luoghi e il progetto finale quasi sempre

provoca il contatto tra il quotidiano e la natura.

Non è un caso che Patrizia Pozzi sia molto attiva

anche in attività didattiche, ludiche e di design

che insegnano a guardare con occhi diversi i

luoghi che quotidianamente attraversiamo.

Pratica e ricerca hanno prodotto luoghi di

grande qualità, nati dall'attenta osservazione

degli elementi naturali in cui si inseriscono le

architetture. Il volume è un'antologia monografica

che racconta attraverso le immagini i lavori

della progettista milanese e la sua filosofia del

verde come parte integrante dei progetti

architettonici.


Luca Molinari

 

 

In vendita su:

Amazon.it

laFeltrinelli.it

Hoepli.it

LibreriaDellaNatura.it

 

 

 

2008
Landscape Design,

a cura di Lucia Valerio - Electa

 

Paesaggi naturali, di pietra, di vetro, sintetici.

Giardini in diciotto centimetri di terra e spazi pubblici,

paesaggi da riforestare e fantasiosi giardini marini

come acquari per umani. I lavori di Patrizia Pozzi

raccontano cosa accade oggi nel panorama

dell'architettura del paesaggio. Questo libro fa

da guida nello scenario poetico e funzionale del

landscape design, e presenta un iter creativo

trasversale, interdisciplinare, che prende spunti da

mondi differenti: dall'arte e dall'architettura,

dal gioco dei bambini e dalle infinite forme che

offre la natura, dai sogni e dalle più concrete

esigenze funzionali. E dal genius loci, l'anima

che ogni luogo possiede. Il libro rivela una

realtà "Made in Italy" dell'architettura del

paesaggio fortemente innovativa e allo

stesso tempo profondamente ancorata alle

nostre tradizioni.


Giulio Cappellini