Hotel Mandarin Oriental Lago di Como

Hotel Mandarin Oriental Lago di Como

Nella cornice del lago di Como, un nuovo paesaggio esotico avvolge il Mandarin Oriental Resort.

 

Il waterfront era tutto da ripensare ed è stato realizzato su soletta in soli 4 mesi.

 

A partire dal progetto del  “Lawn” che  riprende i caratteri delle foglie dei graffiti della villa principale,  ai nuovi percorsi che permettono di cogliere la bellezza naturale delle sponde del lago.

 

Trachycarpus fortunei e Chamaerops humilis definiscono un ritmo spaziale e creano  nuovi fondali avvolti da un cuscino di più di 50 varietà diverse di perenni da fiore.

Nell’arco delle stagioni primaverile e autunnale sorprendono l’alternanza e la moltitudine di fiori, foglie e colori.

 

Ed infine una nuova parete vegetale larga 15 metri, ispirata ai motivi barocchi.  Questo sipario accoglie i giovani sposi e incornicia il luogo dedicato alle cerimonie, il tutto magicamente accarezzato dal riverbero delle luci di questa particolare sponda che muta continuamente.

Project

Progetto paesaggistico di recupero ambientale del Resort Mandarin Oriental Lago di Como

Project Manager 

Stefania Campestri

Landscape designer

Patrizia Pozzi

con Caterina Garampazzi, Valentina Cardani, Stefano Dentice di Accadia e Sabina Chiodi

Interior Designer

Eric Egan

Light Designer

Isometrix

Administrative Project

Patrizia Pozzi, Alice Fratti, Giulia Fontana

Location

Blevio, Como

Year

dal 2019, in progress

Client

HRC S.P.A, Mandarin Oriental Hotel Group

Area

23.000 mq

Consultans

Dott.re Ernesto Mistrangelo: Agronomo, indagini fitostatiche e consulenza per la scelta delle essenze botaniche

Azienda Agricola Green design Cristina Mazzucchelli, servizio di consulenza e assistenza alle scelte botaniche

Collaboration

Hw Style: impresa edile e del verde

Photography

Stefano Dentice di Accadia

Alan Cadei

FTfoto

George Apostolidis

Mandarin Oriental, Lago di Como.